Referendum Archive

The day after Renzi

  Potremmo definire questo giorno..the day after… Come se fossimo usciti da un bombardamento nucleare. In effetti siamo sopravvissuti ad un disastro irreparabile, quello che avrebbe avuto la nostra costituzione se fosse riuscito l’intento del governo nel bistrattarla in tale modo. La democrazia e l’orgoglio del popolo ha vinto, non si è fatto prendere per

Lariano: Difendiamo La Costituzione IoVotoNo

Ieri 21 novembre 2016 c’è stato un incontro per sostenere il NO al referendum sulla Riforma Costituzionale al quale hanno partecipato come relatori: Paolo Trenta consigliere M5S al comune di Velletri Prof. Carlo Corsetti storico della costituzione Andrea Saldino consigliere M5S comunale di Palestrina     Il cittadino informato è un Cittadino sovrano   Non permetteremo

Dibattito pubblico sul Referendum Costituzionale del 12/11/16

Il 12 novembre 2016 a Piazza Mazzini a Velletri ore 18:30 ci sarà il primo degli eventi a cui non è possibile mancare dedicati alla partecipazione e al dibattito pubblico sul referendum costituzionale del 4 dicembre nei quali potrai porci tutti i tuoi dubbi. Paolo Trenta consigliere comunale M5S a Velletri insieme ad Elena Fattori

Luigi Di Maio – Paolo Trenta – Elena Fattori – Daniele Lorenzon: #IODICONO

Una bella serata tra colleghi,  ma soprattutto tra amici.  Abbiamo infatti avuto l’onore di avere con noi il Vicepresidente della Camera Luigi Di Maio e la senatrice Elena Fattori, presso il ristorante “Paradiso”. Tema della serata é stato il perché il 4 dicembre votare NO alla luce dell’ effetto combinato tra il decreto Sblocca Italia ed un

La riforma costituzionale Renzi-Boschi è un obbrobrio

“un fatto grave e preoccupante, che può compromettere la democrazia. Non è nemmeno una riforma ma una nuova Costituzione” . E’ una bocciatura senza appello quella che Ferdinando Imposimato, presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione, pronuncia a proposito del ddl Boschi, quello che, tra le altre cose, cancella, di fatto, il bicameralismo perfetto

Incontro per comprendere le ragioni del NO

  Il 20 OTTOBRE 2016 alle ore 17:30 presso la “Sala Tersicore” del comune di Velletri abbiamo promosso un incontro per comprendere meglio la riforma costituzionale che chiamerà alle urne i cittadini il 4 dicembre 2016. All’incontro interverranno il Presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione Ferdinando Imposimato ,la Senatrice Elena Fattori Senato M5S

Cena a 8 stelle – Tutto quello che vi siete persi

Il Movimento 5 Stelle vota NO. Questo il filo conduttore dell’incontro cena presso il ristorante “Paradiso” a Velletri, organizzato dal M5S di Velletri. Qui si sono incontrati attivisti e cittadini che hanno deciso di informarsi, discutere e capire cosa stia succedendo nel nostro Paese. Come sempre l’aria che si respira nei nostri incontri è di

Una cena a 8 stelle – Costituzione e comuni pentastellati

l Movimento 5 stelle di Velletri è lieto di invitarvi alla cena che si terrà presso il ristorante da Paradiso mercoledì 3 agosto ore 20:00 durante la quale si dibatterà della RIFORMA COSTITUZIONALE e dei problemi del nostro territorio. I portavoce che interverranno durante la serata saranno molti ad iniziare dal nostro consigliere al comune

Un incontro-dibattito per dire NO alla Riforma Costituzionale

Si è svolta giovedì 26 maggio la cena-dibattito organizzata dal Movimento 5 Stelle di Velletri presso il Ristorante Paradiso, in collaborazione con i portavoce del M5S al Senato Elena Fattori e Giovanni Endrizzi, allo scopo di informare i cittadini circa i rischi che comporterà la Riforma Costituzionale promossa dal Governo Renzi, e i motivi per

Le ragioni del NO al REFERENDUM COSTITUZIONALE

Ad ottobre 2016 saremo chiamati mediante referendum ad esprimere il nostro parare in merito alla revisione costituzionale che riduce il Senato a un’assemblea non eletta dai cittadini e sottrae poteri alle Regioni per consegnarli al governo, mentre scompariranno le Province.Ma andiamo per gradi. Con la sentenza 1/2014, la Corte costituzionale–nel dichiarare l’incostituzionalità della legge elettorale