-

Ci attiveremo per garantire trasparenza ed efficienza nella gestione delle società municipalizzate

Il Movimento 5 stelle di Velletri interviene sul tema delle aziende municipalizzate comunali:  la Velletri servizi spa che si occupa delle riscossioni dei tributi e della gestione dei parcheggi e delle farmacie comunali; la Volsca Ambiente e servizi spa, invece della pulizia della città e della raccolta differenziata.

“Le aziende speciali, nascono come ente strumentale dei Comuni nel 2000 dalle municipalizzate per dare maggiore libertà nelle scelte politiche societarie, nelle spese negli acquisti e nelle assunzioni di personale. Nel tempo la politica ha cercato di condurre tali aziende ad una privatizzazione totale, prima costringendole a costituirsi in SpA, poi obbligando l’ingresso di privati nelle stesse riducendo a minoranza le quote comunali. Ovviamente tutto ciò rientrava in progetti più ampi offuscati dal mare di piccole aziende speciali distribuite nel territorio nazionale”, spiega il Movimento 5 stelle.

“Nel tempo tali aziende, oggi multiservizi,sono diventate da un lato postifici e dall’altro sono di fatto un’estensione degli uffici comunali, svolgono essenziali ruoli per lo più esecutivi,  sono ‘il braccio’ dell’ente. Proprio per questo dovrebbero essere un gioiello di efficienza, un fiore all’occhiello della città. Questo sarà possibile solo se la politica uscirà dalla gestione e dal controllo di tali attività”.

 “Il Movimento 5 stelle si impegnerà affinchè anche nelle multiservizi si attivino quei processi di trasparenza e partecipazione che impediscano alla politica di gestire i lavoratori per i propri fini, proponendo che i consiglieri e i dirigenti vengano scelti da un albo pubblico e selezionato per competenze e non, definito arbitrariamente, dal politico di turno. Tutto ciò per garantire efficienza e trasparenza per i cittadini, e per garantire e mantenere i livelli occupazionali in condizioni lavorative serene e soddisfacenti anche per i lavoratorì”, conclude il Movimento 5 stelle di Velletri. 

Facebooktwittergoogle_plus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *