-

Ancora propaganda elettorale con i rifiuti

2016-05-21 13_54_49-Castelli Notizie – Velletri – L’annuncio di Pocci_ ‘Rifiuti, si va verso l’impiaSorprendente l’annuncio dell’assessore Pocci sull’impianto aerobico, all’assemblea degli agricoltori Aspal del 18 maggio, riportato dal giornale on line Castelli Notizie.

Ne citiamo un estratto: “Non faremo un impianto megagalattico, ma un impianto di comunità che soddisferà unicamente il nostro territorio, cioe Velletri“..”Sarà un impianto probabilmente aerobico“…”Gestito dalla Volsca“…”l’impianto sorgerà ovviamente li (riferito al terreno di contrada Lazzaria)”…”con un sistema che vedremo quanto prima, visto che la tecnologia viaggia a velocità superiori alle nostre visioni politiche“.

Ricomponendo le parti della frase ne deriva il succo del discorso: “Faremo un impianto di comunità che soddisferà unicamente Velletri, probabilmente aerobico, gestito dalla Volsca, sorgerà a Lazzaria, con un sistema che vedremo quanto prima, viste le nostre visioni politiche“.

Ci perdonerà il gioco l’assessore ma la sintesi delle sue parole indica che, alle solite, la politica può dire tutto e nulla per raccogliere una manciata di voti.

Vi sono una serie di contraddizioni che fanno capire che l’annuncio è prettamente politico e che ci si sta prendendo ancora per i fondelli.

Continuiamo il nostro gioco:

“Impianto di comunità, probabilmente aerobico, con un sistema che vedremo quanto prima”, cosa significa?

Un impianto di compostaggio di comunità è solo aerobico, e se non sai quale è il sistema, “quando” quanto prima lo vedrai?

Altro passo interessante e fondamentale il seguente:

Soddisferà unicamente Velletri, gestito dalla Volsca, l’impianto sorgerà ovviamente a Lazzaria”.

Bene l’assessore dovrebbe sapere che quel terreno è di proprietà della Volsca Ambiente e servizi spa, una società di cui il comune di Velletri partecipa al 46%, prima di affermare una cosa del genere su un terreno di cui non si dispone la proprietà, è certo che gli altri proprietari della Volsca siano d’accordo che un solo socio goda interamente di un bene societario?

E soprattutto si sono preoccupati di consultare o perlomeno avvisare la Volsca di questa decisione? A noi non risulta che vi siano stati accordi in tal merito con la società.

La ciliegina sulla torta e quello che più spaventa sono proprio le “nostre visioni politiche“.

E’ fin troppo evidente che non esiste una visione politica di come trattare la materia, ma non è solo di questa amministrazione, proprio oggi, sull’artemisio, si raccontava che 18 anni fa il consiglio comunale deliberava su un impianto di compostaggio in quel punto, poi nel tempo si trasformò in un progetto mastodontico di produzione di combustibile da rifiuti, poi di nuovo la centrale biogas, oggi ci si è ridimensionati per recuperare credibilità.

La realtà è che nulla si è fatto, nemmeno le incentivazioni alla riduzione del rifiuto attraverso l’autocompostaggio che che non avrebbero comportato spese ma solo risparmio.

Siamo sempre allo stesso punto, pura propaganda elettorale.

Come Movimento 5 Stelle di Velletri, abbiamo proposto ad ottobre 2013 in consiglio comunale una soluzione fattibile ed economica: autocompostaggio obbligatorio nelle campagne e piccoli impianti di compostaggio aerobico di comunità dislocati in 4 piccole aree a ridosso del centro, piano di riduzione dei rifiuti comunale per andare ad analizzare ogni azione volta alla riduzione del rifiuto attraverso incentivi e collaborazione dei cittadini e dei commercianti.

Oggi siamo soddisfatti che si riprendano le idee proposte, ma vorremmo che fossero fatti e non parole!

Facebooktwittergoogle_plus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *