Un albero per ogni nuovo nato

Paolo Trenta, Consigliere Comunale del Movimento 5 Stelle di Velletri, ha presentato in data 12 giugno 2016, un’interrogazione in Consiglio Comunale, la quale solleva dubbi sull’attuazione, da parte del Comune, negli ultimi dieci anni, delle leggi: n.113 del 1992 e n.10 del 2013, che riguardano l’obbligo, da parte del Comune, di tenere un bilancio arboreo del territorio comunale e di piantare un albero palbero bambino er ogni nuovo nato, entro 6 mesi dalla registrazione anagrafica dello stesso. Tramite questa interrogazione, il portavoce Paolo Trenta, chiede chiarimenti all’Amministrazione Comunale per far luce sulla questione. Il Movimento 5 Stelle si dimostra ancora una volta sensibile alla tematica ambientale, ritenendo che la stessa sia troppo spesso sottovalutata, quando andrebbe invece affrontata in considerazione della salvaguardia del territorio e della sua conservazione per il futuro. Nello specifico l’art3-bis della legge n.10 prevede che: “1. Entro un anno dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, ciascun comune provvede a censire e classificare gli alberi piantati, nell’ambito del rispettivo territorio, in aree urbane di proprietà pubblica; 2. Due mesi prima della scadenza naturale del mandato, il Sindaco rende noto il bilancio arboreo, indicando il rapporto tra il numero degli alberi piantati in aree urbane di proprietà pubblica rispettivamente al principio e al termine del mandato stesso, dando conto dello stato di consistenza e manutenzione delle aree verdi urbane di propria competenza”.

Betty Mammucari

 

Facebooktwittergoogle_plus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *